Ultima modifica: 14 Dicembre 2018

Progetto Istituto-Cultura

 In basso Espansioni del progetto generale d’istituto

Progetto Generale d’Istituto

Sintesi Descrittiva

1.0 AREA PROGETTUALE: Cultura

1.1 DENOMINAZIONE DEL PROGETTO

“LEGGERE LEGGERI”

___________________________________________________________________________________

1.2 RESPONSABILI DEL PROGETTO

•1 docente per ogni plesso (Berlucchi-Marella-Massetti-Polito Emilia)

1.3 FASI

Progettazione

 

 

 

    1.      Destinatari:Gli alunni dell’Istituto
    2.     Obiettivi
    3.      Motivare i bambini all’interesse e all’uso del libro fin dai primi anni d’età, quale oggetto fisico e oggetto culturale, strumento di gioco, di divertimento e di conoscenza
    4.   Promuovere lo sviluppo linguistico affinché tutti i bambini abbiano stimoli e conoscenze adeguati all’età.
    5.   Stabilire un rapporto di continuità nella scuola di base attraverso il libro, quale mezzo privilegiato della cultura.
    6.   Suscitare e mantenere viva la curiosità verso il libro
    7.   Potenziare l’esperienza del leggere
    8.   Creare un clima positivo e di desiderio di scoprire in rapporto alla lettura
    9.    Favorire percorsi autonomi e trasversali di lettura di libri, di quotidiani, di informazione online
    10.    Conoscere e favorire l’uso delle risorse del territorio
    11.      Dare agli alunni l’opportunità di conoscere chi scrive i testi  e di scoprire le motivazioni del suo lavoro
    12.   Conoscere organizzazione e struttura del giornale quotidiano
    13.   Saper  leggere il quotidiano
    14.   Scoprire l’intenzione comunicativa dell’autore di opere d’arte e immagini.
    15.   Leggere, osservare e descrivere con linguaggio verbale appropriato, gli elementi significativi formali presenti in opere d’arte e immagini.
    16.      Vincoli temporali

 

Anno scolastico con cadenze specifiche in relazione alle diverse Espansioni di Progetto

 

 

    1.     Vincoli economici

 

Risorse logistiche ed organizzative:

Ambiente scuola, laboratorio TIC, Biblioteca Comunale, pinacoteca Repossi e biblioteca Morcelli, Radio Claronda, rassegna della Microeditoria, Museo della Città.

 

 

    1. Risorse umane e tecniche (interne/esterne all’istituto, collaborazioni con Enti, Istitutuzioni…)

 

Docenti: Docenti di sezione | classe e modulo Docente esperto TIC

Operatori della Pinacoteca Repossi e Biblioteca Morcelli

Direttore biblioteca civica Sabeo

Bibliotecari, Librellule e radiofonici

Componenti Microeditoria

Autore

ANPI

Esperti Museo della Città

 

 

    1. Articolazioni del progetto in fasi

 

1^ fase: Esperenziare

2^ fase: Conoscere facendo

3^ fase: Riflettere

4^ fase: Rivisitare

5^ fase: Condividere e Negoziare( dimensione sociale)

6^ fase: Costruire conoscenza

 

 

    1. Strategie – modalità e tecniche( elenco delle opzioni-possibilità di carattere generale che verranno dettagliate nella scheda d’espansione delle attività)

 

Leggere senza saper leggere:

Destinatari: tutti i bambini della scuola dell’infanzia

Obiettivi: fruizione della biblioteca interna alla scuola organizzata in base a criteri accessibili ai bambini dai 3 ai 5 anni

Modalità:

il prestito alle sezioni, senza limite di durata, attività per tutti i bambini e sezioni;

lettura animata nella biblioteca interna

il prestito a casa, di durata limitata ad un paio di giorni (solitamente il weekend), attività per i bambini dell’ultimo anno di scuola

 

Incontri con la Biblioteca Civica Sabeo:

sono previsti tre momenti di informazione e di coordinamento tra il direttore della biblioteca e i docenti:

iniziale per informazioni in merito alle attività programmate;

ad hoc con i docenti interessati alla gara di lettura

finale per la verifica dell’ attuato e la formulazione di nuove proposte.

 

Fiabe dal Mondo:

Destinatari: prioritariamente gli alunni classi 3 Primaria e scuola secondaria di 1° grado; ad esaurimento della disponibilità offerta, tutte le sezioni/classi dell’istituto.

Obiettivi:

favorire l’integrazione con realtà altre

condivisione tradizioni di cultura diverse

Modalità: Incontro per classe con lettrici multilingue per attività di animazione alla lettura.

Collaborazioni: Biblioteca Civica Sabeo

Un possibile sviluppo della proposta consiste nella programmazione di percorsi di lettura multilingue nell’ambito dell’attività didattica di classe.

Storie per gioco o altri percorsi analoghi:

Destinatari: alunni classi 5 Primaria e 1 Secondaria di 1° grado

Obiettivi:

attività collaborativa in classe

Interazione telematica per gara di lettura

Modalità: gara di lettura

Collaborazioni: Sistema Bibliotecari

Cerchi un libro? Segui il colore:

Destinatari: alunni della Scuola Secondaria di 1° grado

Obiettivi:

Orientarsi nello spazio e nell’organizzazione della Biblioteca Pubblica Sabeo

Approcciarsi alla logica di catalogazione convenzionale utilizzato dal Sistema- Biblioteca

Modalità: gioco estivo individuale che si conclude a scuola all’inizio dell’anno scolastico con la partecipazione a quiz sui libri letti

Collaborazioni: Biblioteca Civica Sabeo

 

RadioFiabe :

Destinatari: tutti gli alunni dell’istituto in base ai percorsi didattici di ogni sezione/classe

Obiettivi:

ascoltare via radio o via web testi letti

leggere utilizzando strumentazioni tecnologiche di registrazione

leggere, vincendo l’emozione, rivolgendosi ad un pubblico non presente

Modalità: flessibilità nell’organizzazione dell’attività poiché la proposta è asincrona.

Collaborazioni: Radio Claronda

Un possibile sviluppo della proposta consiste nella programmazione di percorsi specifici nell’ambito dell’attività didattica di classe

 

Collaborazioni con Fondazione Morcelli Repossi per percorsi specifici integrati nell’attività didattica. All’inizio dell’anno scolastico verranno definiti i tempi e le modalità di fruizione dei laboratori proposti. A titolo esemplificativo si rimanda alla lettura del progetto di espansione Arte elaborato dai docenti della secondaria Morcelli che prevede sinergie integrate tra diverse associazioni e risorse presenti sul territorio .

 

Incontro con l’autore:

Destinatari: alunni classi  5 + alunni scuola media

Obiettivi: avviare alla conoscenza di tecniche narrative

Modalità: incontro laboratoriale

Collaborazioni: Microeditoria

Condizione: disponibilità finanziaria oppure diverso accordo con i responsabili degli organizzatori dell’evento

 

Leggere…non solo parole:

Destinatari: alunni scuola media

Obiettivi:

 

 

    1.      Conoscere organizzazione e struttura del giornale quotidiano
    2.      Saper  leggere il quotidiano
    3.      Scoprire l’intenzione comunicativa dell’autore di opere d’arte e immagini.
    4.      Leggere, osservare e descrivere con linguaggio verbale appropriato, gli elementi significativi formali presenti in opere d’arte e immagini.

 

 

Modalità: articolazione in  fasi:

 

 

    •          Piacere della lettura,
    •          Incontro con l’autore,
    •          Lettura del quotidiano,
    •          Leggere con gli occhi dell’ artista

 

ricerca e redazione delle letture necessarie per la preparazione degli alunni in vista delle attività e della partecipazione a manifestazioni pubbliche(i percorsi seguenti:  Arte, Storia, Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità, Educazione alla Salute).

 

Collaborazioni:

Autori e professionisti impegnati nei settori della comunicazione e dei servizi

Fondazione Morcelli- Repossi

 Museo della Città

 ANPI

 

 

 

    1. Flessibilità progettuale

 

La programmazione viene concepita e realizzata con una evoluzione verticale e  “dinamica” del nucleo tematico, articolando  gli obiettivi e i contenuti in modo graduale dalla scuola dell’infanzia fino alla classe terza della scuola secondaria, così da consentire un progressivo raggiungimento delle competenze programmate in ambito scientifico e interdisciplinare.

L’evoluzione verticale del progetto coinvolge tutti gli ordini di scuola.

Il tema individuato viene trattato in conformità con l’età evolutiva, le esigenze e le capacità di apprendimento dei singoli alunni e verrà ripreso e approfondito nel livello di scuola successivo con un corretto apprendimento progressivo e a spirale.

Le diverse proposte-azioni del Progetto andranno verificate ed adeguate alla realtà degli alunni-attori e alla fattibilità di realizzazione dipendente dalle risorse economiche.

Il progetto generale può essere modificato, adeguato ed arricchito, anche in base alle proposte, ora non preventivabili, che in corso d’anno potrebbero arrivare dall’extrascuola.

 

Verifica  monitoraggio e valutazione in itinere

 

 

    1. Modalità di Verifica/Valutazione

       

       

        1. Autovalutazione degli alunni riferita:
        2. al gradimento, alla partecipazione, al coinvolgimento, all’apprendimento
        3. Griglie di valutazione 
        4. Verifiche in ambito disciplina

       

 

 

 




Link vai su