Ultima modifica: 14 Dicembre 2018

Progetto Istituto-AMBIENTE

Progetto Generale d’Istituto

Sintesi Descrittiva

 

1.0 AREA PROGETTUALE  Ambiente e Salute

1.1 DENOMINAZIONE DEL PROGETTO

“Ambiente e Salute”

Ogni anno viene definito un titolo-guida che esprime il contenuto comune del percorso didattico sviluppato nell’attività didattica.

1.2

RESPONSABILI DEL PROGETTO

 Docenti di classe-Commissione Ambiente e Salute- Berlucchi1.3

1.3 FASI

Progettazione

    1.      destinatari

Alunni ed Insegnanti dell’intero Istituto ( fascia di età 3/14 anni)

    1.     obiettivi
    •          Far crescere gli alunni come cittadini responsabili e non passivi nella gestione della cosa pubblica.
    •          Educare alla cooperazione e alla solidarietà, individuando il corretto collegamento tra locale e globale nei comportamenti individuali: il contributo di ciascuno alla soluzione dei problemi di tutti.
    •          Educare ad un’equilibrata sensibilità ecologica: rispettare l’ambiente,  conservarlo, cercare di migliorarlo, ricordando che è patrimonio a disposizione di tutti
    •          Conoscere ed analizzare i principali problemi ambientali.
    •          Elaborare ipotesi di intervento e tutela ambientale.
    •          Avviare a sviluppare competenze critico-espressive.
    •          Comprendere la necessità di tutelare l’ambiente  e i suoi organismi.
    •          Conoscere , comprendere le basilari norme che permettano uno stile di vita salubre e rispettoso della propria natura umana (percorsi di educazione alla salute come igiene- ed. alimentare- contro le dipendenze)
    •          Acquisire buone abitudini e comportamenti efficaci per uno stile di vita salubre e longevo
    1.      vincoli temporali

Le attività si attueranno durante l’anno scolastico, con tempi e modalità definite da ogni scheda di espansione (plesso/modulo/consiglio di classe).

La data di conclusione del progetto coincide con la giornata dedicata all’ ambiente.           

    1.     vincoli economici

Finanziamento Comunale

Fondo d’istituto

    1.      risorse umane e tecniche

      Docenti

Esperti del settore: Dott.  Marco Benedetti (ricercatore universitario della Ca’ Foscari), esperti di settore, esperti della Pinacoteca Repossi, operatori progetto Comunitario “frutta nella scuola”( scuola Primaria), educatori della Fondazione Morcelliana( percorsi di ed. al consumo critico e al consumo responsabile), possibili percorsi ad hoc con la collaborazione di “ BresciaMondo”

La scuola secondaria di 1° grado ha aderito al progetto Interistituzionale “ Scuola senza fumo”

    1.      articolazioni del progetto in fasi

       Tutti gli insegnanti inviteranno gli alunni a realizzare cartelloni, disegni,  poesie, rappresentazioni di diverso tipo, documenti informatici etc. a seconda della classe di appartenenza.

Gli interventi didattici seguiranno le seguenti fasi:

    •          sensibilizzazione
    •          problematizzazione
    •          conoscenza
    •          approfondimento e rielaborazione
    •          ricerca delle soluzioni
    •          pianificazione del lavoro
    •          produzione finale
    •          confronto e verifica
    •          implementazione

In particolare si proporrà agli alunni di tutto l’Istituto Comprensivo Martiri la realizzazione di un prodotto avente come tema il topic definito anno con anno

La giornata dell’ambiente rappresenta il momento conclusivo e tangibile dei percorsi didattico-formativi intrapresi durante tutto l’anno scolastico. L’evento è organizzato in modo tale:

    •          che ogni ordine di scuola abbia un proprio spazio espositivo;
    •          siano possibili interventi di relatori ed esperti;
    •          siano possibili interventi artistico-musicali

L’evento comprende anche l’allestimento della mostra espositiva dei diversi lavori che gli alunni avranno realizzato durante l’intero anno scolastico.

    1.     strategie – modalità e tecniche
    2.      flessibilità progettuale
    • Lezione dialogica
    • Problematizzazione dell’argomento e discussione
    • Lavoro per gruppi e/o a coppie
    • Lettura di testi e discussioni argomentate
    • Attività con esperti  del settore
    • Visite a musei
    • Attività di laboratorio
    • Visite didattiche
    • Attività pratico-espressive
    • Partecipazione a progetti ICT
    • Partecipazione a progetti proposti da associazioni territoriali ( per esempio “S…Tappiamo”)
    • Partecipazione a progetti proposti da Enti e Ministeri( per esempio” Frutta nelle scuole” per la scuola primaria)
    • Partecipazione progetto interistituzionale “ Scuole senza Fumo”

La programmazione viene concepita e realizzata con una evoluzione verticale  “dinamica” del nucleo tematico, articolando  gli obiettivi e i contenuti in modo graduale dalla scuola dell’infanzia fino alla classe terza della scuola secondaria, così da consentire un progressivo raggiungimento delle competenze programmate in ambito scientifico e interdisciplinare.

L’evoluzione verticale del progetto coinvolge tutti gli ordini di scuola.

Il tema individuato viene trattato in conformità con l’età evolutiva, le esigenze e le capacità di apprendimento dei singoli alunni e verrà ripreso e approfondito nel livello di scuola successivo con un corretto apprendimento progressivo e a spirale.

Verifica           

    1.   monitoraggio e verifica in itinere tra i docenti anche con operatori esterni, nel caso di collaborazioni

Il monitoraggio delle varie fasi espansive del progetto viene costantemente effettuato dai docenti direttamente coinvolti al fine di garantire che le risorse impiegate, le scadenze operative, gli esiti ottenuti e le operazioni condotte procedano conformemente a quanto previsto (si rimanda ai responsabili delle schede di espansione).

La verifica del progetto d’istituto è a cura della commissione preposta che valuterà anche i punti di forza e le criticità riscontrati.




Link vai su